Scomparsi

Denise Pipitone: Piera Maggio annuncia il risultato dei nuovi accertamenti eseguiti dopo una segnalazione

Scomparsa di Denise Pipitone: la madre, Piera Maggio, annuncia il risultato dei nuovi accertamenti eseguiti sul Dna di una persona dopo una segnalazione. Il comunicato dei legali.
Denise Pipitone

La famiglia di Denise Pipitone non si ferma e continua a cercarla, anche con nuovi accertamenti come quelli eseguiti poche ore fa sul Dna di una persona al centro di una segnalazione. L’annuncio del risultato in una nota degli avvocati pubblicata da Piera Maggio, madre della bimba scomparsa a Mazara del Vallo il 1° settembre 2004.

Denise Pipitone: nuovi accertamenti sul Dna dopo una segnalazione

Questa mattina, Piera Maggio ha annunciato sui social l’esito delle nuove analisi condotte a seguito della segnalazione sull’ipotesi che la sua Denise potesse essere tale Antonia Cerasela, una giovane rom al centro di una pista che sarebbe stata verificata in sede di indagini difensive.

Gli avvocati Giacomo Frazzitta e Ottavia Villini, a seguito delle diverse segnalazioni nel corso dell’ultimo anno pervenute a Piera Maggio e allo Studio dell’avvocato Frazzitta che indicavano tale Cerasela come la possibile Denise Pipitone (…) hanno proceduto, attraverso una operazione internazionale, nell’ambito delle indagini difensive, a prelevare campioni di sostanza biologica alla signora Cerasela con il suo consenso, dopo averne localizzato la posizione nello Stato della Romania“.

La madre di Denise Pipitone, che continua con forza la sua battaglia per ritrovarla e avere verità e giustizia, ha spiegato che nelle ultime settimane l’attività della difesa non ha mollato un millimetro dell’interesse e dell’attenzione per le ricerche.

Con la collaborazione della genetista dottoressa Marina Baldi – si legge nella nota diffusa oggi –, si è proceduto nelle giornate di sabato 30 aprile e lunedi 2 maggio 2022 al campionamento e alla comparazione delle sostanze biologiche prelevate alla signora Cerasela con il DNA di Piera Maggio e di Pietro Pulizzi, madre e padre di Denise Pipitone“.

Nuovi esami sul Dna dopo le segnalazioni su Denise Pipitone: Piera Maggio annuncia il risultato

Nello stesso comunicato pubblicato questa mattina da Piera Maggio è stato reso noto il risultato delle recenti analisi: “La comparazione ha dato esito negativo.

Pertanto può dirsi, al di là di ogni ragionevole dubbio, che la signora Cerasela non è Denise Pipitone. Tale operazione, tuttavia, si è potuta realizzare grazie all’impegno profuso dell’avvocato Ottavia Villini che ha coordinato l’intera operazione, di concerto con lo Studio dell’avvocato Giacomo Frazzitta, che da sempre assiste e segue Piera Maggio. Si ringrazia inoltre la preziosa collaborazione di Mr.

Tony Di Piazza“.

Da quasi 18 anni, Piera Maggio combatte con coraggio e con la stessa intensità per risolvere il giallo della figlia, scomparsa il 1° settembre 2004 dalla sua Mazara del Vallo, nel Trapanese. Nel 2021 è stato elaborato un nuovo age progression che mostra come potrebbe essere il suo aspetto dopo tutto questo tempo, una immagine che potrebbe contribuire al suo ritrovamento e che la stessa mamma ha pregato di condividere il più possibile.

Potrebbe interessarti