Politica

Terza dose al via per gli over 40, pressing per Super Green pass e nuove misure contro la quarta ondata

Nuovo decreto anti Covid all'orizzonte, mentre scattano le terze dosi per gli over 40 e non si placa il pressing sul tavolo del confronto tra Stato e Regioni in merito alle prossime misure
terza dose over 40

Al via la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid agli over 40 in Italia, mentre continua il pressing delle Regioni sul Governo per un quadro di misure che sia definito nel più breve tempo possibile così da contrastare la quarta ondata della pandemia. Sul tavolo diverse ipotesi che potrebbero confluire nel prossimo decreto: dal Super Green pass all’orizzonte di restrizioni per i non vaccinati.

Terza dose vaccino anti Covid al via per gli over 40

La terza dose di vaccino anti Covid (Pfizer o Moderna) da oggi anche per gli over 40.

Le somministrazioni scattano con un anticipo di 10 giorni rispetto alla data inizialmente prevista, in costanza di una recrudescenza di casi di Coronavirus che, nelle ultime settimane, ha fatto ripiombare alcune Regioni nel perimetro di parametri da potenziale zona gialla. Gli over 40 si sommano alle categorie di persone già destinatarie di terze dosi: soggetti fragili (come pazienti oncologici e immunodepressi), over 60 (passati almeno 6 mesi dalla seconda dose) e chi è vaccinato con il Johnson&Johnson (passati 6 mesi dalla prima dose).

Super Green pass e altre ipotesi: verso il prossimo decreto anti Covid

Sul tavolo del Governo, in vista del prossimo decreto con nuove misure anti Covid, l’ipotesi del Super Green pass. Da dicembre, la certificazione verde potrebbe essere destinata solo ai vaccinati o a chi risulta guarito dall’infezione. I tamponi sarebbero validi soltanto per l’accesso ai luoghi di lavoro e ai servizi essenziali (ma non per ristoranti, cinema e teatri).

Nel confronto tra Stato e Regioni, la maggior parte di queste si sono dette favorevoli a una stretta per evitare nuove chiusure, come sintetizzato da Massimiliano Fedriga, governato del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, riporta Adnkrnos: Dobbiamo evitare che ci sia un aumento importante di richieste di ospedalizzazione (…).

Proporremo al governo di scegliere il più presto possibile misure che possano favorire le vaccinazioni, garantendo in caso di passaggio di zona la possibilità di superare le restrizioni per le persone vaccinate o per coloro che hanno superato la malattia“. Restrizioni e divieti sarebbero così rivolti soltanto a chi non si è vaccinato.

Potrebbe interessarti