bambini con lo zaino di spalle che corrono verso la scuola

Si sono concluse le indagini sulla morte del piccolo Leonardo, precipitato dalle scale a scuola il 18 ottobre 2019. Per la sua morte, che ha profondamente colpito la comunità, risultato accusate 2 maestre e la bidella dell’istituto. A fine indagini, viene sottolineato come la responsabilità della morte del bimbo sarebbe proprio loro.

Precipitato dalle scale a 5 anni

I fatti sono accaduti ormai 7 mesi fa alla scuola elementare Pirelli di Milano, che da poco tempo il piccolo Leonardo stava frequentando. La mattina del 18 dicembre, la tragedia: il bambino sarebbe salito su una sedia che dava sulla tromba delle scale ed è caduto.

Fatale il volo di 10 metri: pochi giorni dopo ne è stata decretata la morte dovuta al trauma cranico e alle lesioni.

Chiediamo solo di sapere cosa è successo a Leonardo” avevano dichiarato i nonni pochi giorni dopo la sua morte. Una richiesta che ha incontrato la volontà della Procura, che ha avviato indagini e iscritto al registro degli indagati 2 maestre e una bidella della scuola.

L’incidente e le responsabilità nella morte

7 mesi dopo quel drammatico giorno, si sono concluse le indagini: il pm Maria Letizia Mocciaro ha così condiviso in una nota riportata da numerose fonti quella che è la ricostruzione dell’incidente che è costato la vita al piccolo Leonardo.

Il bambino, secondo gli inquirenti, aveva chiesto di andare in bagno: le maestre gliel’avrebbero quindi concesso, senza però accompagnarlo o verificare che ci fosse sul piano la collaboratrice scolastica.

A quel punto, Leonardo si sarebbe avvicinato alla tromba delle scale e sarebbe salito su una sedia a rotelle girevole lasciata incustodita, perché “incuriosito dal vociare” ai piani di sotto.

Da qui, la drammatica caduta che ha poi portato alla morte del bambino.

Maestre e bidella accusate di omicidio

L’esito delle indagini ha quindi rafforzato l’impianto accusatorio che la Procura sta portando avanti contro 2 maestre e una bidella della scuola Pirelli di Milano, accusate di omicidio colposo. Nel dettaglio, le prime sono accusate di aver “omesso la dovuta vigilanza“, la bidella di “non avere prestato servizio nella zona di competenza secondo la mansione assegnatale” e di aver lasciato incustodita la sedia, come riportato dalla nota degli inquirenti.

Secondo le indagini, quindi, le 3 accusate “hanno cagionato la morte del bambino per colpa consistita in negligenza, imprudenza, imperizia e inosservanza delle norme“.

Approfondisci

È morto il bimbo caduto nella tromba delle scale a scuola a Milano

Milano, indagate 2 maestre e la bidella per la morte del bimbo precipitato dalle scale