Cronaca Nera

Il corpo di Tiziana Cantone sarà riesumato: nuovi accertamenti per l’indagine che ipotizza l’omicidio

Tiziana Cantone, il corpo della 31enne per decisione della Procura di Napoli Nord sarà riesumato: continuano le indagini che seguono la pista dell'omicidio.
Il corpo di Tiziana Cantone sarà riesumato: nuovi accertamenti per l'indagine che ipotizza l'omicidio

Era gennaio quando si tornava a parlare della morte di Tiziana Cantone, uno dei casi di cronaca nera che più hanno fatto discutere negli ultimi anni. Una morte sospetta, l’ombra del revenge porn e il dubbio che la pista del suicidio o dell’istigazione al suicidio non fossero quelle giuste. Proprio a gennaio, per la morte di Tiziana Cantone, si iniziava a parlare per la prima volta dell’ipotesi di omicidio alla luce del ritrovamento di due Dna maschili sulla sciarpa che era stata ritrovata stretta al collo di Tiziana.

A distanza di mesi ora la decisione dei pm di procedere con la riesumazione del corpo di Tiziana.

Tiziana Cantone: il corpo della 31enne verrà riesumato

Era il 13 settembre del 2016 quando il corpo di Tiziana Cantone veniva ritrovato senza vita nell’abitazione di Mugnano, in provincia di Napoli. Sin da subito gli indizi e le indagini, proseguite per mesi e mesi che hanno poi portato all’archiviazione del caso come suicidio. Un epilogo che non ha mai convinto la madre della ragazza, Maria Teresa Giglio, che tramite i propri legali aveva sporto una denuncia che ha portato quest’oggi a procedere per “atto dovuto”.

Così infatti il sostituto procuratore ha disposto quest’oggi la riesumazione del corpo di Tiziana Cantone, atto che dovrebbe avvenire nel corso dei primi giorni di giugno.

Le tracce di Dna sulla sciarpa e l’utilizzo del cellulare di Tiziana dopo il decesso

Tra gli elementi che meno hanno convinto e che hanno portato la madre della Cantone, tramite legali, a chiedere nuove indagini ci sarebbero le tracce di Dna maschile, già menzionate, rinvenute sulla sciarpa nel gennaio scorso e ulteriori elementi relativi invece al cellulare della Cantone che, stando agli accertamenti effettuati, sarebbe stato utilizzato nei minuti e nelle ore successive alla morte di Tiziana.

Elementi che, messi insieme, farebbero presumere che dietro alla morte di Tiziana possa esserci più di un suicidio ma una o forse più persone che indirizzerebbero le nuove indagini sul caso verso l’ipotesi dell’omicidio. Il prossimo step dell’inchiesta sulla morte di Tiziana Cantone prevede dunque che si proceda, nei prossimi giorni, con la riesumazione del corpo chiesta della madre e con l’autopsia sulla 31enne che, stando a quanto riportato da Ansa, non sarebbe mai stata effettuata.

Potrebbe interessarti