silvio berlusconi in primo piano

Silvio Berlusconi si fa sentire dal suo letto d’ospedale del San Raffaele di Milano, dove si trova ricoverato per Covid-19. Le parole del leader di Forza Italia, colpito da un principio di polmonite bilaterale, arrivano poche ore dopo l’aggiornamento sulle sue condizioni di salute da parte del medico che lo segue, il professor Alberto Zangrillo.

Covid, Berlusconi: “Lotto contro questa malattia infernale

Sto lottando per uscire da questa infernale malattia, è molto brutta“. È questo un passaggio dell’intervento telefonico di Berlusconi durante un comizio sulle prossime Regionali in Valle d’Aosta, a Fenis, come riporta l’Ansa.

Il leader di Forza Italia ha parlato della sua situazione dopo 4 giorni di ricovero al San Raffaele di Milano a causa del Coronavirus. “Hanno fatto migliaia di esami e io sono risultato tra i primi 5 per forza del virus. Ce la sto mettendo tutta e spero proprio di farcela e di riuscire a tornare in pista“.

L’aggiornamento di Zangrillo

Poche ore fa, il professor Alberto Zangrillo ha parlato delle condizioni di salute di Berlusconi, che aveva già descritto come in una “fase delicata” dopo il peggioramento che aveva portato al suo ricovero.

Oggi, martedì 8 settembre, possiamo confermare l’osservazione di un quadro clinico in costante evoluzione favorevole. Tutti i parametri clinici ed ematochimici monitorati sono rassicuranti“. Si parla quindi di un costante miglioramento ma il leader di Forza Italia non avrebbe nascosto quanto insidioso possa essere il Coronavirus.

Poco dopo la notizia della sua positività al tampone, arrivata dopo l’esito negativo del test cui si era sottoposto dopo l’incontro con Flavio Briatore in Sardegna, è emerso che anche la compagna, Marta Fascina, e i figli Barbara, Luigi e Marina Berlusconi sono risultati positivi.

L’appello a non rinunciare al voto

Nel corso della telefonata, Berlusconi ha sottolineato l’importanza del voto e del prossimo appuntamento con le urne: “Bisogna far sapere agli italiani la necessità di andare al voto. L’incertezza sul numero dei votanti è grande. E allora vale la pena ricordare a tutti gli indecisi un monito di Platone che diceva a chi non voleva votare per il governo di Atene: ‘Chi non va a votare si merita un governo di pericolosi incapaci’“.

Il leader di Forza Italia ha rassicurato sul suo impegno a tornare presto in scena “per le imprese, per il lavoro, contro l’oppressione fiscale e burocratica, contro la Giustizia ingiusta e contro i giudici che fanno i politici“.